Ciao a tutti e ben ritrovati!

Vi siete rilassati? Noi fortunatamente sì e siamo tornati in studio più carichi che mai.

Lo sappiamo che molti di voi, soprattutto le donne, stanno avendo problemi con i propri capelli per via delle troppe ore passate al sole, per i frequenti bagni in mare e per il contatto giornaliero con il cloro: i vostri capelli sono secchi, stopposi e il colore si trasforma schiarendosi e depigmentandosi? Niente paura: dopo le vacanze è quasi normale che ciò avvenga. È per questo motivo che vogliamo darvi il bentornati sul blog con 3 consigli per curare i capelli dopo l’estate, ridando vitalità e colore alla vostra chioma.

Per capire in che condizioni si riducono i capelli dopo l’estate, è utile mostrare una foto che mette a confronto capelli danneggiati e capelli sani.

Capelli danneggiati e capelli sani a confronto

Capelli danneggiati e capelli sani a confronto

Con le azioni che vi proponiamo, in 30 giorni recupererete il benessere dei capelli anche dopo un’estate intensa.

Ok, iniziamo.

Lavaggio per nutrizione profonda del capello

Iniziamo con un lavaggio che pulisca a fondo i capelli, fornendo anche la giusta nutrizione per ritornare splendenti e forti.

Laviamoli con un prodotto per la nutrizione profonda. A lavaggio terminato, tamponiamo e applichiamo la maschera (noi usiamo Color Protection Mask, con olio di riso e proteine del latte), lasciandola in posa per 20 minuti con vaporizzatore. Se lo fate a casa, ricordate di mettere in testa un asciugamano precedentemente immerso in acqua bollente e ben strizzato: questa operazione è molto importante perché contribuisce a un migliore assorbimento del prodotto applicato sui capelli, rendendo ulteriormente efficace l’intera azione.

Fatto questo, passiamo alla fase due.

Riparazione della corteccia del capello

A fine procedimento, applicare sui capelli un prodotto a base di cheratina per condizionare tutto il processo e riparare la corteccia di ogni capello. In merito a questo tipo di prodotto, noi usiamo il nostro Keratin Repair Recostruction, che in questo periodo utilizziamo proprio per rimediare ai danni che sole e mare fanno alla corteccia dei capelli.

Ora dedichiamoci al colore.

Recuperare il colore dei capelli

Passiamo al recupero del colore scelto prima delle vacanze.

Quando ci apprestiamo a compiere questa azione, è buona prassi scendere di un tono rispetto al colore che presenta in quel momento il capello, evitando di effettuare schiariture per almeno 30 giorni (quindi niente meches, colpi di sole o marmorizzazione): questo serve a prevenire la rottura della corteccia del capello, riparato in precedenza applicando un prodotto a base di cheratina.

Conclusioni

Questi 3 consigli sono facilmente eseguibili a casa. Se vi accorgete che i vostri capelli hanno risentito eccessivamente dell’esposizione al sole o del contatto con l’acqua di mare e il cloro, procedete nell’ordine indicato nel post: vedrete che nel giro di 30 giorni i vostri capelli recupereranno forza, vigore e la luminosità che ricordavate prima di andare in vacanza 🙂

P.s. Tra qualche post inizieremo a parlare della caduta di capelli fisiologica e androgenetica: si avvicina, infatti, il cosiddetto tempo delle castagne. Maggiori informazioni nelle prossime settimane sul blog.