Dopo il post sulla marmorizzazione dei capelli (l’avete letto in tantissimi!) e in attesa del prossimo post sull’argomento, questa settimana torniamo a parlare di alopecia androgenetica o ciò che comunemente chiamiamo calvizie.

In questi ultimi anni è cresciuto il numero di persone che soffrono di questo inestetismo: secondo i dati della Società Italiana per la cura e la chirurgia della calvizie, sono oltre 11 milioni le persone con problemi di calvizie. Di questi ultimi, il 15% sono adolescenti, mentre il 30% sono donne.

Aumenta il numero di chi soffre di alopecia ma aumentano anche le soluzioni

Fortunatamente, rispetto al passato, i rimedi alla calvizie ci sono. Dove per il momento non arriva la scienza, infatti, arrivano le innovative tecniche per l’integrazione cosmetica di capelli. In questo articolo vi mostriamo uno degli ultimi lavori di integrazione effettuati presso il nostro studio, su un nostro amico che presenta questo inestetismo a cui abbiamo applicato la nostra protesi tricologica Replica.

Vediamo le foto:

[slideshow_deploy id=’264′]

Come potete vedere, l’integrazione di capelli è un rimedio pratico e utile per chi soffre di calvizie e vuole recuperare la bellezza perduta. Come il nostro amico nelle foto, che ha recuperato non solo la bellezza ma ha anche riacquistato la giovinezza che un inestetismo come l’alopecia rende più difficile mostrare.

Integrazione uguale soluzione

Mostrandovi i lavori di integrazione che effettuiamo presso lo studio Artìs, vogliamo far capire a chi legge il nostro blog o magari vi accede per la prima volta e soffre di calvizie che una soluzione al problema esiste e la speranza di riacquistare la propria bellezza non deve essere mai persa.

Vi invitiamo a chiederci maggiori informazioni, darci consigli o qualsiasi tipo di feedback attraverso la nostra pagina dei contatti.

Al prossimo post!