Cari lettori, ben ritrovati.

Dovete scusare l’assenza prolungata dalle pagine del blog, ma in questi mesi abbiamo lavorato (lo stiamo facendo tuttora, a dire il vero) ad alcune novità e ad innovativi prodotti che andranno ad arricchire la nostra offerta, rivolta a persone sempre più esigenti riguardo la propria bellezza.

Proprio per questi motivi, torniamo a scrivere sul blog per parlare di una delle più interessanti novità Artìs del 2014: iGЯiP, un prodotto estetico che nasce dalla necessità di aiutare sempre più persone – soprattutto donne – a combattere gli inestetismi derivanti dall’alopecia, in una società sempre più indirizzata verso canoni di bellezza fuori dal comune.

Cos’è IGRIP e perché lo abbiamo creato noi

Ancora oggi, purtroppo, sono in molti quelli che tentano di risolvere il problema ricorrendo all’utilizzo di parrucche molto statiche, per il senso di sicurezza che generano in chi le indossa e perché, soprattutto per parrucche con capelli lunghi, il fatto di vedere i capelli poggiare sulle spalle tranquillizza dalla paura di perdere la parrucca per un semplice colpo di vento.

Per questi motivi, abbiamo concepito iGЯiP, un dispositivo anatomicamente identico alla testa della persona che deve indossarlo, permettendo al dispositivo stesso di ancorarsi perfettamente alle testa, senza l’ausilio di collanti o biadesivi: ciò consente di mantenere la testa pulita ed effettuare i trattamenti ad uso topico, svolti quotidianamente.

Inoltre, iGЯiP è realizzato con le tecniche più avanzate di trucco cinematografico (altro settore in cui siamo specializzati ed è per questo che abbiamo ideato iGЯiP), che portano il dispositivo ad avere una sottigliezza pari a solo 0,5 mm e una quantità di capelli del tutto simile a quella del soggetto.

Tagli e acconciature per chi soffre di alopecia

iGЯiP consente all’hairstylist di poter effettuare ogni tipo di taglio e acconciatura, donando un effetto estremamente realistico al dispositivo ed evitando la normale procedura di styling effettuata sulle parrucche classiche.

Passate a IGRIP

C’è qualcuno, tra di voi, che vuole maggiori informazioni su questo prodotto?