Ben ritrovati a tutti.

Come procedono i primi giorni di questo nuovo anno? Noi siamo rientrati in studio e lavoriamo a pieno ritmo già da diversi giorni. Per inaugurare l’attività del 2014 sul blog, ci sembrava giusto tornare a parlare di alopecia androgenetica, proprio per iniziare il nuovo anno carichi di speranze e opportunità e mettere definitivamente da parte i soliti problemi derivanti dagli inestetismi di questa fastidiosa patologia.

Lo abbiamo scritto più volte e, altrettante volte, ve lo abbiamo mostrato: grazie all’integrazione di capelli, è possibile ottenere risultati estetici eccellenti. I latini dicevano “Repetita iuvant” ed è per questo che oggi vi presentiamo un altro lavoro di integrazione capelli effettuato con la nostra protesi Replica Skin presso i laboratori Artìs, proprio durante le festività natalizie.

Integrazione capelli con spessore base di ancoraggio diminuito

Il lavoro che stiamo per mostrarvi è stato abbastanza singolare, perché abbiamo provveduto a diminuire ulteriormente lo spessore della base di ancoraggio, fino ad arrivare ad appena 0,33 mm: ciò per ottenere un effetto cute realistico e totalmente anatomico, facendo in modo che i capelli prendano un verso naturale.

Ecco il nostro ultimo lavoro di integrazione svolto:

Conclusioni

Come avrete potuto notare, la protesi tricologica utilizzata presenta base di ancoraggio meno spessa e perfettamente integrata. Non vi sorprendete: Replica Skin è un prodotto studiato e utilizzato per ottenere effetti speciali in spettacoli teatrali e cinematografici ed è per questo che si presta a qualsiasi esigenza. Inoltre, la nostra protesi diventa una soluzione estremamente flessibile sia che si tratti di integrazioni di un’area specifica della testa o di integrazioni totali (nei casi di alopecia universale).

Vi invitiamo, qualora lo vogliate, a chiederci maggiori informazioni lasciando un commento all’articolo o inviando una e-mail all’indirizzo info@artis-italy.com.