Come molti di voi sapranno, lo scorso 21 novembre ci ha lasciati un’autentica icona dell’hairstyling. Stiamo parlando di Aldo Coppola, considerato da tutti i parrucchieri professionisti un artista delle acconciature. Il famoso hairstylist è morto nella sua casa di Milano. Aveva 73 anni e da tempo era malato di tumore alla prostata.

Sono tante le dive e le modelle, italiane e straniere, che hanno affidato alle sue mani i propri capelli: Coppola è sempre riuscito – durante tutta la sua carriere – a plasmare e trasformare ogni acconciatura in vere opere d’arte.

Vogliamo omaggiare anche noi quello che consideriamo un maestro per tutti i parrucchieri, giovani e meno giovani, con un ricordo sincero e affettuoso espresso attraverso le parole di Arturo Lippolis, amministratore di Artìs:

Sin da  quando ho iniziato a muovere i primi passi nel mondo dell’hairstyling, Aldo Coppola ha rappresentato un modello da seguire e imitare, non solo per le sue capacità professionali avanguardiste ma anche per la serietà che lo ha sempre contraddistinto, dentro e fuori i saloni di bellezza.

A Milano, nel 1997, in occasione di una sfilata di moda presso la famosa discoteca Alcatraz, aiutavo il suo staff nel backstage e ho avuto la fortuna di ammirare il grande Aldo mentre effettuava le acconciature, che personalmente reputo – ancora oggi – rivoluzionarie e artistiche.